Informazioni sulla sicurezza

Le informazioni di sicurezza su saponi, detergenti e prodotti di manutenzione vengono attualmente fornite in due modi: 

- attraverso etichette di pericolo che sono obbligatorie per la Direttiva Preparati Pericolosi (DPP);
- attraverso informazioni di sicurezza sviluppate volontariamente dall'A.I.S.E. e comunicate dalle aziende. Consultate le icone per l’uso sicuro dei prodotti .

Etichette di pericolo: in alcuni casi la legge obbliga i produttori a fornire informazioni sui pericoli (simboli di pericolo e relative frasi di rischio e di sicurezza) sull'etichetta. Per ottenere le informazioni necessarie a determinare i simboli di pericolo e le frasi da riportare sull'etichetta, i produttori devono prima classificare il proprio prodotto.  La classificazione di un prodotto comporta una scrupolosa analisi delle proprietà dei componenti del prodotto e delle loro quantità che, in base a quanto stabilito dalla Direttiva Sostanze Pericolose e dalla Direttiva Preparati Pericolosi, potrebbero essere ritenute pericolose*.
Queste due Direttive stanno per essere sostituite da un nuovo Regolamento sulla Classificazione, Etichettatura e Imballaggio delle sostanze e delle miscele (Regolamento CLP), in linea con le regole globalmente armonizzate. Ciò significa che compariranno gradualmente nuove etichette di pericolo sulle confezioni di detersivi. Per ulteriori informazioni fare clic qui. I principi base di valutazione della sicurezza comunque restano simili.

Per prima cosa i produttori devono valutare le caratteristiche pericolose di tutte le sostanze contenute nel prodotto. In seguito, utilizzando il metodo di calcolo e/o i test tossicologici, dovranno stabilire se il prodotto è nel complesso pericoloso oppure no.

Il metodo di calcolo e le modalità di esecuzione dei test sono inclusi nel Regolamento 440/2008 sui metodi di prova, nella Direttiva Preparati Pericolosi(99/45/EC) e nel Regolamento CLP n° 1272/2008. Le autorità nazionali hanno le responsabilità di verificare e di garantire che i produttori si attengano ai requisiti relativi alle informazioni obbligatorie di pericolo da riportare sull'etichetta.

Le informazioni sulle etichette di pericolo appena esposte si riferiscono al prodotto così come viene venduto nella sua confezione. In altre parole, non tengono conto del fatto che molti prodotti vengono diluiti prima dell'uso. La legge non tiene conto nemmeno del modo in cui l'utilizzatore potrebbe entrare in contatto con le sostanze (che potrebbe aumentare o diminuire l'esposizione agli eventuali pericoli costituiti dalle sostanze stesse). Ciò significa che l'etichetta applicata sul prodotto si basa sulle informazioni di pericolo ipotetico, ma non informa l'utilizzatore sui reali effetti di un'esposizione al prodotto.  Per ulteriori informazioni sulla differenza tra rischio e pericolo fate clic qui.  

Scaricate il documento in formato PDF sull'Etichettatura di sicurezza. per saperne di più sui simboli e sulle diciture di rischio e di sicurezza.


*La parola "pericoloso" ha lo stesso significato ed è usata nel medesimo contesto della DPP (Direttiva Preparati Pericolosi)


Deutsch Français Nederlands
Deutsch Français